Google+ Followers

mercoledì 18 ottobre 2017

Grazzano Visconti ♥


Grazzano Visconti fu ideato e realizzato agli inizi del 1900 dal Duca Giuseppe Visconti di Modrone con raffinato gusto scenografico e grande ricercatezza nei particolari e nelle decorazioni.
Antichi documenti testimoniano l’esistenza di un centro abitato nel 1300 ed infatti il nome Grazzano deriverebbe da un tale “Graccus Graccianum”, proprietario, in quegli anni lontani, di terre in questa località.


Verso la fine del 1400, Gian Galeazzo Visconti, con un editto a Pavia, concesse alla figlia naturale Beatrice, già sposa del nobile piacentino Giovanni Anguissola, il permesso di costruire un castello, che nei secoli seguenti fu teatro di diversi fatti d’armi, in quanto feudo dei nobili Anguissola.


Questa  importante famiglia piacentina mantenne il possesso del maniero sin al 1884, quando la Contessa Fanny, nata  Visconti e sposata Anguissola, perse il marito e l’unico figlio lasciando i beni al fratello Guido Visconti, del ramo della Contea Milanese di Modrone.



Per opera del Duca Giuseppe Visconti, il Biscione ritorna a Grazzano ed il borgo, da un nucleo di catapecchie e vecchie stalle limitrofe ad un castello in rovina, diventa un villaggio in stile neomedievale.




Le torri del Castello assumono l’imponenza tipica della fortezza viscontea, logge e camminamenti si completano di merlature ghibelline, le facciate in mattoni diventano più armoniche e severe con graffiti e decorazioni caratteristiche del gusto lombardo.



Una lussureggiante cornice di alberi secolari, statue, vialie fontane, costituiscono il grande parco, mentre all’esterno sorgono edifici rispondenti in tutto alle linee stilistiche dei primi secoli dopo il 1000; i rapporti architettonici risultano armoniosi e piacevoli e i vari elementi dell’arredo urbano - fontanelle, balconi, finestre, colonnine, stemmi
e iscrizioni - sono sapientemente collocati.



Siamo stati a Grazzano una domenica pomeriggio...non ci ero mai stata ma devo dire che mi è piaciuta tantissimo! *__*
Si respira l'aria di tempi passati, tanti turisti e tipici negozietti aperti con prodotti tipici :)
Oltretutto quando siamo andati c'era anche un negozio dedicato ad Harry Potter...potevo non fare una foto??


Insomma, se siete nei pressi di Piacenza e volete visitare un bel borgo medioevalle...non perdetevi Grazzano Visconti!!


PS: HALLOWEEN A GRAZZANO!!



"Notte da streghe e notte da morti viventi, notte da vampiri e notte da mostri...una sola parola in comune la PAURA! Nella festa del "dolcetto o scherzetto" il Borgo vi accoglierà per un tenebroso e spaventevole evento: Halloween a Grazzano Visconti.
Dalle ore 15 fino a tarda notte il paese sarà allestito con zucche e fiaccole, ragnatele e scheletri, maschere grottesche accoglieranno i visitatori, invitandoli intorno al calderone delle streghe. Sarà a disposizione un servizio di trucchi e pittura del viso, illuminati dalle fiamme dei mangiafuoco.
Musica rock e folk dal vivo nella serata"

venerdì 13 ottobre 2017

TresChic Bijoux: bijoux handmade ♥

Ciao a tutti e ben tornati! Come state? 
Oggi sono qua per parlarvi di una ragazza che crea bijoux realizzati interamente a mano...si tratta di TresChic Bijoux 

Denise crea bracciali, collane, orecchini e portachiavi per tutti i gusti...ora vi mostro una qualche sua creazione per rendere l'idea della bellezza...





Ho avuto una grandissima opportunità: ho potuto collaborare con lei e mi ha spedito due bracciali...uno dallo stile molto femminile e uno dallo stile maschile ma li adoro tantissimo entrambi *___*






Che ne pensate?? Io li adoro!! Li abbino spesso sia con outfit casual che con altri più eleganti...
Vi lascio i contatti per acquistare queste bellissime creazioni, per voi o per fare un regalo 




Ringrazio immensamente Roberta per questi deliziosi scatti  

giovedì 5 ottobre 2017

♥ Martedi Romano ♥

Buonasera a tutti!!
Eccomi qua con il secondo post relativo al mio martedi romano...
Come avete potuto vedere dal post precedente il lunedi abbiamo fatto veramente tanti chilometri, mentre martedi ce la siamo presi con calma...
Ora vi faccio vedere cosa abbiamo visitato e dove abbiamo pranzato ;)

CASTEL SANT' ANGELO -> 

Edificato intorno al 123 d.C. come sepolcro per l'imperatore Adriano e la sua famiglia, Castel Sant'Angelo ha un destino atipico nel panorama storico-artistico della capitale. 
Mentre tutti gli altri monumenti di epoca romana vengono travolti, ridotti a rovine o a cave di materiali di spoglio da riciclare in nuovi, moderni edifici, il Castello - attraverso una serie ininterrotta di sviluppi e trasformazioni che sembrano scivolare l'una nell'altra senza soluzione di continuità - accompagna per quasi duemila anni le sorti e la storia di Roma.




Da monumento funerario ad avamposto fortificato, da oscuro e terribile carcere a splendida dimora rinascimentale che vede attivo tra le sue mura Michelangelo, da prigione risorgimentale a museo, Castel Sant'Angelo incarna nei solenni spazi romani, nelle possenti mura, nelle fastose sale affrescate, le vicende della Città Eterna dove passato e presente appaiono indissolubilmente legati.



BASILICA DI SAN PIETRO -> 



La basilica di San Pietro in Vaticano (nome esatto completo: papale arcibasilica patriarcale maggiore di San Pietro in Vaticano) è una basilica cattolica della Città del Vaticano; simbolo dello Stato del Vaticano, cui fa da coronamento la monumentale piazza San Pietro.
È la più grande delle quattro basiliche papali di Roma,spesso descritta come la più grande chiesa del mondo e centro del cattolicesimo. Non è tuttavia la chiesa cattedrale della diocesi romana poiché tale titolo spetta alla basilica di San Giovanni in Laterano, che è anche la prima per dignità essendo Madre e Capo di tutte le Chiese dell'Urbe e del Mondo.

In quanto Cappella pontificia, posta in adiacenza del Palazzo Apostolico, la basilica di San Pietro è la sede delle principali manifestazioni del culto cattolico ed è perciò in solenne funzione in occasione delle celebrazioni papali, ad esempio per il Natale, la Pasqua, i riti della Settimana Santa, la proclamazione dei nuovi papi e le esequie di quelli defunti, l'apertura e la chiusura dei giubilei e le canonizzazioni dei nuovi Santi. Sotto il pontificato di Pio IX ospitò le sedute del Concilio Vaticano I e sotto papa Giovanni XXIII e Paolo VI quelle del Concilio Vaticano II.





Dopo questa intensa mattinata abbiamo deciso di pranzare in un tipico locale romano...ovvero siamo stati all' Osteria dei Cappellari, situata dietro piazza Navona;
ovviamente abbiamo pranzato tipico...preparatevi ad avere l'acquolina!!


Tonnarelli cacio e pepe

Saltimbocca alla Romana

Cheesecake alla fragola


"E’ insensato andare a Roma se non si possiede la convinzione di tornare a Roma.
(GK Chesterton)"



mercoledì 27 settembre 2017

Metti Agosto...e un lunedi a Roma... ♥

Ciao a tutti e ben ritrovati!! 

Eccomi qua con un nuovo articolo; dopo aver terminato i nostri fantastici 10 giorni in Puglia abbiamo deciso di fermarci due notti a Latina, per poter avere l'opportunità di visitare Roma...una delle mie città preferite 

Cosi, di buon mattino io ed il mio fidanzato ci svegliamo e dopo una buona colazione andiamo a prendere il treno alla volta della città eterna *___*

Arrivati a Termini, con in mano la nostra cartina partiamo per una bella scarpinata...sia a piedi che in metro ovviamente :) Vi spiego passo passo cosa abbiamo visitato...

FONTANA DI TREVI:


Scenografica e maestosa, annuncia la sua presenza già dai vicoli che portano verso di essa: il rumore dell’acqua che cade nelle vasche si confonde con il vociare dei turisti, intenti a lanciare la famosa “monetina del ritorno a Roma”. 

Inaugurata nel 19 a. C. la Fontana di Trevi è stata ideata da M. V. Agrippa ed è un esemplare unico degli antichi acquedotti romani rimasto sempre funzionante dal tempo di Augusto fino ai nostri giorni. Il suo nome si deve probabilmente alla presenza dell’incrocio di tre strade o al triplice sbocco dell’acqua.

PIAZZA DI SPAGNA: 

La Piazza di Spagna e' certamente uno dei luoghi piu' noti di Roma , tanto da poter essere assunto come uno dei luoghi simbolo dell'intera penisola italiana. Fu progettata dagli architetti Alessandro Specchi e Francesco de Sanctis , e terminata nel 1725 , deve il suo nome alla sede della ambasciata spagnola , ospitata nella piazza. La piazza e' nata proprio per far comunicare l'ambasciata con la Chiesa di Trinita' dei Monti 


Piazza di Spagna ospita altri importantissimi monumenti, come la Fontana del Barcaccia , la casa del poeta inglese John Keats ,oggi trasformata in museo , il Palazzo della Propaganda Fide , e la Colonna della Immacolata Concezione ,arrivata ai giorni nostri dalla Roma antica ,fu collocata nella piazza nel 1857, a testimonianza del dogma della Immacolata Concezione. 

PIAZZA DEL POPOLO:

Piazza del Popolo (nella foto sopra) è l'anticamera urbana tra le più belle al mondo, posta al vertice di un triangolo di vie noto come il Tridente (via del Babuino - via del Corso - via di Ripetta),  e costituisce il più grandioso accesso al cuore di Roma. La porta, attraverso la quale si accede a questo "salotto", è l'antica porta Flaminia delle Mura Aureliane, così denominata perché da qui usciva l'antica via Flaminia che iniziava dalla porta Fontinalis delle Mura Serviane e si dirigeva verso ponte Milvio


COLOSSEO:


Voluto dall’imperatore Vespasiano e terminato da suo figlio Tito nell’80 d.C., l’edificio era destinato ai combattimenti e giochi tra i gladiatori (munera) e alle simulazioni di caccia ad animali feroci ed esotici (venationes).

Duemila anni d’età ma il Colosseo rimane sempre il simbolo della città eterna, attirando ogni anno migliaia di visitatori, ciò comporta lunghe file e attese interminabili. 


ARCO DI COSTANTINO:

L'arco di Costantino è un arco trionfale a tre fornici (con un passaggio centrale affiancato da due passaggi laterali più piccoli), situato a breve distanza dal Colosseo.

Oltre alla notevole importanza storica come monumento, l'Arco può essere considerato come un vero e proprio museo di scultura romana ufficiale, straordinario per ricchezza e importanza. Le dimensioni generali del prospetto sono di 21 m di altezza, 25,9 metri di larghezza e 7,4 m di profondità.

FORI ROMANI: 


Il Foro Romano (Forum Romanum, sebbene i Romani si riferissero a esso più spesso come Forum Magnum o semplicemente Forum) era ed è ancora adesso situato nella valle compresa tra il Palatino e il Campidoglio e costituì il centro politico, religioso e commerciale della città di Roma.

ALTARE DELLA PATRIA:

Il nome "Vittoriano" deriva da Vittorio Emanuele II di Savoia, primo re d'Italia. Da quando, nel 1921, accolse le spoglie del Milite Ignoto, il monumento assunse una nuova valenza simbolica, e quello che era stato pensato inizialmente come monumento dinastico, divenne definitivamente una celebrazione dell'Italia unita e della sua libertà.


Il Vittoriano non è mai stato solo un monumento da contemplare, ma da sempre è anche teatro di importanti momenti celebrativi; ciò ha accentuato il suo ruolo di simbolo di identità nazionale

PANTHEON:

Fu fondato nel 27 a.C.dall'arpinate Marco Vipsanio Agrippa, genero di Augusto. Fu fatto ricostruire dall'imperatore Adriano tra il 120 e il 124 d.C., dopo che gli incendi dell'80 e del 110 d.C. avevano danneggiato la costruzione precedente di età augustea.


All'inizio del VII secolo il Pantheon è stato convertito in basilica cristiana (con l'editto di Costantinopoli) chiamata Santa Maria della Rotonda o Santa Maria ad Martyres, il che gli ha consentito di sopravvivere quasi integro alle spoliazioni apportate agli edifici della Roma classica dai papi.

PIAZZA NAVONA:

La sua forma è quella di un antico stadio: venne costruita in stile monumentale per volere di papa Innocenzo X (Giovanni Battista Pamphilj).


La piazza ospita un mercato che nel tempo è divenuto tradizionale. Nato come mercato rionale (in realtà si trattava del trasferimento del mercato del Campidoglio), simile a quello attivo di Campo de' Fiori, risultava caratteristico per l'ubicazione dei banchi che seguivano l'ovale. Durante i mesi caldi, il mercato era sospeso per l'uso di allagare la piazza a fini di refrigerio della cittadinanza, abitudine in uso sino all'Ottocento.

Come avete potuto constatare il primo giorno è stato veramente pieno...avremo fatto almeno 7 km a piedi!! Quindi, dopo una lunga camminata abbiamo deciso di rilassarci sul LungoTevere sorseggiando una deliziosa grattachecca!! *__*



"Roma è la città degli echi, la città delle illusioni, e la città del desiderio."
(Giotto)